In offerta!

FALANGHINA DEL SANNIO PIETRE DI FIUME 2020

12,00

SKU: BNCH50 Categories: ,

REGIONE CAMPANIA  (ITALIA)

METODO DI PRODUZIONE IN CONVERSIONE BIOLOGICA

GRADAZIONE ALCOLICA 13,5°C

VINIFICAZIONE E AFFINAMENTO 

La pressatura soffice, che evita qualsiasi contatto tra le bucce e il mosto, la decantazione statica, una fermentazione alcolica a temperatura controllata e l’utilizzo di lieviti varietali, donano alla Falanghina, al palato, un sapore morbido, fresco, delicato e dotato di ottima acidità.

FORMATO 0,75 L

TEMPERATURA DI SERVIZIO  10/12°C

10 disponibili

DESCRIZIONE E CURIOSITA

Pietre di fiume è un antico casale ristrutturato sapientemente e riadattato per ospitare fino a 9 persone per la notte e 28 nella zona ristorante. Tutte le stanze nelle zone comuni hanno pavimenti in pietre di fiume da cui il nome della struttura. L’agriturismo si trova in un’incantevole azienda agricola di 100ha e sorge su una piana antistante il fiume Calore dove sta venendo creato un lago di pesca sportiva. Il futuro dell’agricoltura è nel passato…. Questa è la filosofia che ha accompagnato l’azienda negli ultimi 8 anni di ricerca, quando con il passaggio generazionale, hanno iniziato a convertire la loro azienda agricola dalla grande distribuzione alla microeconomia gastronomica.

Il metodo di coltivazione è rimasto fedele ad alcuni principi quali il basso impatto ambientale, tutte le operazioni vengono effettuate a mano, in particolare la selezione dei grappoli in modo da prediligere la qualità, andando a vinificare solamente le uve migliori anche a discapito della resa che viene tenuta volutamente bassa rispetto ai disciplinari di produzione D.O.C.

Altro discorso avviene in cantina dove la pressatura soffice, che evita qualsiasi contatto tra le bucce e il mosto, la decantazione statica, una fermentazione alcolica a temperatura controllata e l’utilizzo di lieviti varietali, donano alla Falanghina, al palato, un sapore morbido, fresco, delicato e dotato di ottima acidità.

Bellissima l’etichetta del vino, creata da un artista internazionale Vanni Cuoghi, con la Fenice che si getta nel fuoco e si fonde con la “Janara” Beneventana, la strega per eccellenza. Basti pensare che il termine Sabba delle Streghe non deriva altro che dal fiume Sabato, il secondo fiume di Benevento, sulle cui rive erano solite raccogliersi.

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE

Di colore giallo paglierino luminoso tendente al dorato

Note floreali di ginestra, fruttate di mela verde, pera e frutta esotica

Secco, minerale, fresco, con una buona acidita’

ABBINAMENTO

Si abbina perfettamente con frutti di mare, crostacei, primi di pesce e pesce fritto e grigliato. Ottima anche come accompagnamento di formaggi a pasta molle.