PESTO ALLA GENOVESE CON AGLIO ROSSI

4,20

SKU: FOD39

ORIGINE LIGURIA (ITALIA)

TIPO DI CONFEZIONE VASO IN VETRO

PESO NETTO 85 GR

INGREDIENTI OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA, BASILICO GENOVESE DOP 26%, PARMIGIANO REGGIANO DOP (LATTE, SALE, CAGLIO), PINOLI, “FIORE SARDO” DOP (LATTE, SALE, CAGLIO), SALE, AGLIO, ANTIOSSIDANTE: ACIDO ASCORBICO.

3 disponibili

DESCRIZIONE E CURIOSITA’

Rossi opera a Genova dal 1947 ed è specializzato nella produzione e vendita di prodotti gastronomici di alta qualità.
La struttura è articolata su 5 negozi tradizionali, distribuiti nel centro di Genova e dove si respira odore di tradizione.
Il pesto Rossi nasce dal desiderio della famiglia Panizza di alzare l’asticella della qualità.
Una ricetta originale, senza compromessi, per ottenere un prodotto che potesse avere posto sulle tavole dei gourmet di tutto il mondo.
Oggi il pesto Rossi è distribuito in Italia e in oltre 15 paesi nel mondo, venduto a ristoranti, pizzerie, gastronomie, grandi e piccoli negozi, tutti accomunati nella ricerca della qualità.

Il pesto è oggi la seconda salsa più usata al mondo per condire la pasta, ma la sua diffusione a livello mondiale, accelerata negli ultimi 20 anni, è dovuta all’uso molto vario che se ne fa in cucina.
L’origine del pesto è molto lontana nel tempo e probabilmente deriva da un battuto d’aglio, utilizzato nell’impero romano per condire le carni e i pesci e aromatizzato con alcune foglie di basilico. Negli anni si è evoluta con la comparsa della pasta e si è arricchita di altri ingredienti quali parmigiano, pecorino e pinoli.

ABBINAMENTO

Potrete sbizzarrirvi con il pesto in diverse ricette, come la classica pasta al pesto e salse, ma potete utilizzarlo anche per marinare secondi piatti, insaporire zuppe, insalate oppure come base per molti piatti vegetariani.
Oltre al classico abbinamento regionale con il Pigato della riviera ligure di ponente, perché non provare il pesto con un bel Sauvignon Friulano, dove l’aromaticità del vino sostiene quella del piatto, oppure con lo Chardonnay “Calanchi di Vaiano” della cantina Paolo e Noemia d’Amico, la cui freschezza lascerà il palato piacevolmente pulito.